Lettera di G.R.: dal sogno alla realtà

Carissima Manola, è passato tanto tempo dall’ultima volta che ci siamo visti, ma di te custodisco sempre un ricordo bello e riconoscente. Per quanto riguarda me ti devo dire che sto molto bene e non solo fisicamente, ma quel bene che è invisibile agli occhi e che tu già sai. Dopo tanto tempo di apatia, di stanchezza, di poca voglia di fare mi è tornato l’entusiasmo, la carica, la vivacità che un tempo era più presente in me, ma che poi tutto si era dileguato. è tornato a risplendere il sole dopo giorni e mesi, come fossi anch’io parte del nord della terra dove il sole non tramonta mai per mesi e per tanti altri non sorge. Ecco sembra che anche a me sia successo un pò così, tanti mesi bui da tirare avanti con una domanda che mi riempiva la mente, quando finirà questo buio? Ma ora che anche a me è riapparso il sole e i giorni bui e tristi se ne sono andati ne gioisco pienamente. è bello riprendere il cammino con l’entusiasmo di proseguire, con la consapevolezza che ci saranno pure gli ostacoli ma il desiderio di andare è più forte. Di tutto questo sono grato a te cara Manola e a tutto il gruppo, a ogni singola persona del gruppo, che con la loro vicinanza con l’esserci è stato possibile condividere i nostri pesi, le nostre inquietudini, le nsotre paure e tu che ci guidavi e ci facevi prendere coscienza dei nostri maliinteriori e la chiave per poterne uscire. Grazie. è bello e fondamentale tornare a credere in me, mi sento un’altra persona, mi è ritornata la gioia e la serenità perduta, al punto che alle volte mi stupisco di essere così contento e felice e mi dico che senza questi stati d’animo non basterebbe il mondo intero.

sai ti voglio comunicare anche un’altra grande gioia che ho sempre desiderato ardentemente, ma che fino a poco tempo fa la vita sembrava non volesse farmi dono, perchè quando desideri fortemente una cosa al momento che ti capita si rimane aluanto stupiti. Così questa preziosa vita mi ha fatto incontrare lei, sì! si hai capito bene, ho incontrato ‘altra metà del mio cielo, quella parte che manca all’uomo per completarsi. è bella sai, è tanto bella dentro, dove l’essenziale è invisibile agli occhi ed è anche molto carina con i capelli neri e lunghi e gli occhi colore del cielo(…)

Ci sono tante cose nel cassetto che vorrei fare ancora di più che ora non sono più solo e il condividere con chi si ama ti rende capace di cose impensate. e poi ancora il viaggio dei miei sogni quello in treno la transiberiana e ancora un viaggio con la bicicletta, come avevo fatto anni fa con due amici fino in Francia e poi rimettermi a fare foto, anche questa un’altra passione. e poi e poi e poi, quante cose di possono fare di positive quando dentro si sta bene!!! e non si è soli. Perchè la solitudine è proprio una brutta malattia quando non si riesce ad accettarla, il che non è facile. Mia cara Manola e tu come stai?Ti spero bene, scusami se mi sono dilungato tanto, ma mi ardeva dentro il comunicarti la mia gioia per la serenità ritrovata e di lei la mia compagna, amica e moglie futura. Ti abbraccio caramente cont anto affetto e riconoscenza a presto.G.R.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.